mercoledì 7 gennaio 2009

Requiem per una bici

E' un brutto periodo. Ma la ciliegina sulla torta è stato trovare stamane, alla rastrelliera per bici, la catenona orfana. Qualcuno è riuscito ad aprirla, ha tagliato l'altra catena (pure da moto, di quelle toste), portato via la bici (di Rossella), e ha pure richiuso il tutto. A soli 9 mesi dall'acquisto, dopo un precedente furto.

Qui a fianco e sotto potete vedere la bici e le due catene, regolarmente passate tra i due montanti del telaio, prima del fattaccio. Cliccando sulla foto potete vederla ingrandita, e valutare le due catene. Catena e lucchetto pesano un 5 chili, per cui il secondo lucchetto, da usare per legare la bici negli spostamenti quotidiani. Il lucchetto era dato di sicurezza, con chiave tipo quella delle auto, cilindrica con segmenti intagliati su due facce. Non è stato forzato, funziona ancora perfettamente, e sospetto sia stato lasciato lì per spingerci a riusarlo, e quindi a farci ri-fregare la bici.

La cosa ci lascia con molti interrogativi:
- come han fatto?
- come mai han rubato solo una bici chiusa con due lucchetti pesi, lasciando lì tutte le altre (alcune niente male) chiuse con la catenina di ordinanza, o addirittura solo alla ruota anteriore sganciabile?
- come mai due bici in 9 mesi, ma ce l'hanno proprio con noi?
- come fare per evitare che ti rubino la terza? Affittare un garage, a Firenze, costa circa una bici al mese.

Concludo con una nota positiva. Dopo le ordinanze degli ultimi mesi, il Comune sta installando dappertutto un sacco di rastrelliere. Di quelle belle, a "U" rovesciata.

Aggiornamento (30 gennaio):
Stanotte ho notato l'assenza di una bella bici da una rastrelliera in viale Giannotti. Probabilmente anche lei vittima dei soliti, anche lei aveva il lucchetto a chiave cilindrica. Quindi la tecnica è rubarle a macchia di leopardo, in modo da non destar troppo allarme. Scegliendo le meglio e fregandosene dei lucchetti.

12 commenti:

Fozzillo ha detto...

Le serrature cilindriche, a tubo, si aprono facilmente con una penna bic, meglio con una penna di una plastica più morbida. Se ho capito bene la tua è di questo tipo.

Ci sono decine di video su youtube,

http://www.youtube.com/watch?v=_2vLtpVPqhI&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=0hsM88Wx8QQ&feature=related

Fozzillo ha detto...

Ci ho provato tempo fa con successo su di un lucchettino per PC portatile.
un altro video
http://www.youtube.com/watch?v=0q9ggKrcHY4

Gianni Comoretto ha detto...

No, non e' una serratura a tubo. E' qualcosa di piu' simile ad un "tibble lock". Ho visto che esistono attrezzi apposta, per forzare queste serrature:
http://www.youtube.com/watch?v=CtvRSGe1_Tw

Ma c'è bisogno di tutto questo per fregare una bici da 200 euro, già arrugginita, che rivenderai se va bene a 50? Lasciando li' bici analoghe legate con la classica catenina che tronchi con meno fatica di quel che serve per il secondo lucchetto?

Fozzillo ha detto...

Una serratura così l'avrei considerata sicura!

Di un furto subito anch'io penso sempre alla terribile svalutazione dell'oggetto rubato, un anno fa mi hanno rubato in casa, tutte cianfrusaglie, i miei gadget obsoleti, gps, palmari, mp3 ecc, più il PC con tutti gli HD di backup che tenevo nascosti. Facendo una stima, il valore al mercatino dell'usato di tutto il malloppo non supera i 300 euro, a me tra riparazione grate, serrature, e istallazione di antifurto è costato 3500 euro.
Senza contare il valore di tutto il rubato, i dati ed i backup, inestimabili!

Non compro MAI nei mercatini, perché non voglio rischiare di comprare merce rubata e quando qualcuno mi dice di aver comprato merce rubata me lo mangio, gli dico che deve sperare che gli rompano la macchina, la porta di casa e che gli rubino tutto, così troverà sempre bei prodottini da comprare a poco prezzo!

Fioba ha detto...

Secondo me è stato Straker per vendicarsi... eh eh eh

Ciao Gianni, mi dispiace per la bici.

Bri ha detto...

Bici pieghevole da portarsi dietro? Potrebbe valer la pena? Salutoni

Fioba ha detto...

Dai un'occhiata a questo post
http://ipensieridelfioba.blogspot.com/2009/01/censura-su-controradio.html

Ciao

Fioba

tripponzio ha detto...

è stato l'NWO.
indubbiamente.

Gianni Comoretto ha detto...

Certo. I fratelli Straker e Zret, dopo avermi intercettato il telefono, la mail, la posta normale (altrimenti come facevano a scoprire qual'era la mia?), dopo avermi pedinato per due giorni e tentato inutilmente di mettermi lo zucchero nel serbatoio della benzina del motorino elettrico, han ripiegato sul furto della bici. Rubando per sbaglio quella della mia compagna, non accorgendosi che era da donna.

Il NWO no, gia' sono indietro di 5 anni nei pagamenti delle prebende, se mi rubano anche la bici non lavoro piu' per loro.

Gianni Comoretto ha detto...

Qualcuno ha esperienza sull'efficacia di marchiare una bici e iscriverla al registro italiano bici?

Stefano Bagnasco ha detto...

Ma Gianni... com'e' che avevi fotografato i lucchetti proprio prima che te la fregassero? Non e' che ti sei inventato tutto per dare la colpa a Straker?

;-)

Giorgiatto ha detto...

Comprati una folding bike e poi te la porti dietro in ufficio! Io ho una dahon.