sabato 6 agosto 2011

Denunce omeopatiche

Pubblicità omeopatica, del rimedio antiinfluenzale più diffuso nel mondo. L'omeopatia è per gente giovane, dinamica, moderna. E soprattutto assolutamente sana.

Grazie all'ottimo blog di Sylvie Coyaud ho saputo che la Boiron, nota multinazionale dell'omeopatia, ha inviato una lettera di diffida, minacciando querele, al provider del blog scientifico BlogZero, reo di aver parlato male dell'omeopatia in questo e questo post.

Anche Medbunker sta passando i suoi guai, per aver parlato diffusamente dell'omeopatia in una serie di interessanti post (qui il primo).

Come nota un altro blogger, i soldi hanno un colore, in questo caso sono blu, il colore dell'acqua fresca venduta a caro prezzo come medicinale.

Ma caspita, uno cosa deve fare, dopo un proving omeopatico pallosissimo (che devo ripetere appena trovo il tempo), un sudato diploma di omeopata rilasciato proprio dalla Boiron, post e commenti a giro (incluso quello incriminato), a me non mi bada nessuno. Niente diffide, niente denunce, niente di niente. Davvero, se continua così mi metto a vendere il mio energizzatore quantistico a flusso bosonico incrociato. E lo faccio pure a valvole che, si sa, forniscono vibrazioni elettromagnetiche di qualità molto migliore.

Il casus belli della denuncia credo sia stata l'immagine qui sopra. L'autore del blog spiega cosa sia un rimedio 200K: si prende una bottiglia con la tintura madre, la si svuota nel lavandino, e la si riempie di acqua distillata. La tintura madre rimasta attaccata alle pareti della bottiglia fa da "seme" per la diluizione. Si ripete il procedimento duecento volte, e voilà, ecco la 200K. Ora immaginiamoci dal farmacista, che vende il rimedio antiinfuenzale 200K. Prima di darlo al cliente, svuotiamo la boccetta e la riempiamo di acqua, agitando energicamente. Al cliente allibito spieghiamo che ora quella è una 201K, leggermente più potente. Secondo voi che succede?

23 commenti:

Rosa ha detto...

Ciao, è incredibile questa vicenda. Strano anche che son successe delle cose in concomitanza: la diffida al Blogger, la lettera a MedBunker e noi di scetticamente.it che per ora siamo monitorati dalla Grande Mamma Diluita oltre che da uno studio legale che probabilmente controlla se tutto è ok.

Rosa

Andrea ha detto...

Il polverone sollevato dalla Boiron si sta ritorcendo contro di lei. E' necessario dare massima diffusione alle minacce di questa azienda, al fatto che vende a carissimo prezzo acqua fresca ed invitare tutti i consumatori che (purtroppo) utilizzano i suoi prodotti a cambiare marca.

Stupor Mundi 83 ha detto...

Grande Mamma Diluita

ROTFL!!!

brain_use ha detto...

Ma non erano loro quelli che parlavano dello strapotere di big pharma?
Non erano loro che criticavano i grandi margini di profitto legate alla farmaceutica?

The Foe-Hammer ha detto...

Hanno gia provato i sostenitori dell'omeopatia a denunciare chi sosteneva che non curasse un bel niente, ci hanno provato con Piero Angela, ma sono usciti dal processo con le pive nel sacco.

Ecco qui l'assoluzione di Piero Angela denunciato dagli omeopati :

http://www.brainmindlife.org/pieroangela.htm

Le motivazioni della sentenza del giudice sono pesanti come macigni nei confronti dell'omeopatia.
In tribunale i fatti vanno DIMOSTRATI, non bastano certo i discutibili e poco attendibili esperimenti dei Beneviste e dei Montaigner

The Foe-Hammer ha detto...

invitare tutti i consumatori che (purtroppo) utilizzano i suoi prodotti a cambiare marca.

Andrea, sarebbe oppurtuno invitare ad un boicottaggio di TUTTi prodotti omeopatici, l'inefficacia, o l'efficacia equivalente al placebo, è la stessa per tutti.
E' bene ricordare per amor di verità anche che :
I coautori dell'articolo pubblicato su Nature, poi duramente criticato sulla rivista stessa, da Beneviste erano pagati sotto un contratto fra
la INSERM 200 e la Boiron ...

Andrea ha detto...

@Hammer
Sono d'accordo con te, ovvio, ma secondo me è anche importante lanciare un segnale preciso alla Boiron per cui bisogna invitare lo zoccolo duro dei consumatori di prodotti omeopatici a cambiare marca. La Boiron ha rotto le palle con tutti i discorsi sulla libertà e poi usa mezzi terroristici. Io non ci sto. La Boiron va boicottata.

Claudio Termografia ha detto...

Boicottare ?? No

Io semplicemente non compro ciò che non funziona sopratutto se serve per la mia salute.

markogts ha detto...

Ma come? La roba omeopatica (chiamarla medicina è già troppo) non dicono che sia calibrata per ogni essere umano in maniera diversa? E qua mi vendono un rimedio contro l'influenza, così, che va bene per tutti?

ivabellini ha detto...

certo, boicottiamo gli omeopatici, che genio! un milione di bimbiminkia alla riscossa! io sarò con voi se non altro per farmi due risate :)

talligalli blog ha detto...

ma non erano le big-pharma a fare questo gioco sporco per i complottisti?

ivabellini ha detto...

@ talligalli blog

anche i bimbiminkia si sono evoluti, ora hanno trovato il loro nemico, la multinazionale omeopatica e i truffatori che praticano questa medicina! :)

Claudio Casonato ha detto...

Bravo ivabellini! Si sentiva la mancanza dei tuoi commenti!

gian ha detto...

Toh guarda, è ricomparso ivabellini.
Dimmi, ci si sente particolarmente furbi a pagare acqua fresca a circa un milione di € a metro cubo?
Perché stavo facendo una riflessione. Ragionando per ordini di grandezza e tralasciando le virgole:
- acqua dal rubinetto (=H2O): 1 €/m³
- acqua in bottiglia (=H2O): 10^3 €/m³
- "rimedio" omeopatico (=H2O): 10^6 €/m³
Chissà perché preferisco la prima.

masdeca ha detto...

@gian Sono d'accordo sul primo e sull'ultimo valore. Ma non ti pare un po' eccessivo comprare l'acqua in bottiglia a 1€ a litro?
Io prendo quella in bottiglia al supermercato, quando è in offerta, a circa 0.25 di media al litro e mezzo, il che fa più o meno 15cent per litro, e 150 per metrocubo. Questo risultato, avvicinato al milione al metrocubo, fa rabbrividire. E di qui mi scatta una domanda per il buon IvaBellini:
Come spiega lui il costo così esorbitante? Ricerca? Non ne fanno. Purificazione dell'acqua? Neppure. Quindi? Se davvero l'omeop... scusate l'acqua fritta, funzionassero ci troveremmo davanti ad un medicinale alla portata di tutti finalmente disponibile alle masse. Invece perché scegliere di farlo pagare moltissimo? Parlaci Iva, dall'alto della tua impressionante cultura scientifica, fatta di moda e arte? (e aggiungerei anche di belle tette russe... ma li non mi sento di criticarlo:D) come funziona 'sta cosa?

gian ha detto...

@masdeca
L'avevo ben detto che ragionavo per ordini di grandezza (potenze di 10 giusto per rimanere in ambito di omeopatico)!
Vabbè se vuoi riscrivo 10^2 €/m³ o volendo usare anche le virgole 0.25*10^3 €/m³.

E deviando un attimo dal discorso (ma forse non così tanto) comunque secondo me è sempre uno sproposito. Anche considerato che in Italia - per legge - i controlli sull'acqua di rubinetto è molto maggiore che su quella in bottiglia (per quest'ultima basta un'analisi all'anno, per quella da rubinetto tipicamente è quotidiana da parte del gestore dell'acquedotto).

The Foe-Hammer ha detto...

Ed ecco ivabellini dell'ufficio stampa della Grande Mamma Diluita
Che ne dice questo ufficio stampa della sentenza che assolve Piero Angela dalle accuse degli omeopati, in cui il giudice afferma che il servizio televisivo incriminato “fotografava una realtà perfettamente corrispondente al vero” e, sostenendo che l’omeopatia non ha fondamento scientifico e che farvi ricorso può essere rischioso, diceva la pura verità.
Fa forse parte di un complotto di Big Pharma contro la Grande Mamma Diluita ?

;-)

gian ha detto...

Ah, ovviamente, per quanto appena detto, io non ci penso proprio a comprare acqua da bere in bottiglia. E tanto, meno di conseguenza, acqua sbattuta (oops... succussa) in micro-bottiglia.

Gianni Comoretto ha detto...

@Foe-hammer

Non toccatemi Ivabellini.

È troppo simpatico, e oltretutto finora è riuscito a non darmi del venduto alla Big Pharma. Poi sto facendo il proving dell'Aconitum 6LM e sono curioso di sapere come va a finire. Quindi mi serve per sapere se lo sto facendo giusto.

masdeca ha detto...

@gian
Hey!:)
Guarda gian che io lo dicevo solo perché a voler fare un calcolo realistico, la differenza tra acqua microbiologicamente pura e l'omeopatia è sconcertante, ma lo è anche con il tuo calcolo. Non voleva essere una correzione la mia, solo un'aggiunta di realismo!
Se ti faccio sentire il sapore disgustoso che ha la mia acqua di rubinetto, capisci perché bevo solo acqua in bottiglia...

gian ha detto...

@masdeca
Non voleva essere una correzione la mia, solo un'aggiunta di realismo!
Sì sì tranquillo, ma andava bene anche la correzione. Ho solo ribadito che stavo usando il famoso "spannometro a potenze di 10" :-)

Se ti faccio sentire il sapore disgustoso che ha la mia acqua di rubinetto,
Capisco!

Gianni Comoretto ha detto...

Perché, credete che l'acqua omeopatica sia microbiologicamente pura? Non può esserlo, la lavorazione non avviene in ambiente sterile. Del resto mica te la devi iniettare, una minima carica batterica (come può derivare da polvere, dal toccare i recipienti senza avere le mani sterilizzate, ecc.) non è sicuramente pericolosa. E ci troverai tracce di minerali di tutta la tavola periodica, se cerchi abbastanza bene.

Ma anche se il tutto non ha probabilmente effetti misurabili, qualche effetto ce lo PUÒ avere, al contrario di tutto quel che nell'acqua NON c'è. Un effetto assolutamente a caso, visto che nessuno può ragionevolmente controllare cosa c'era nei grani di polvere che sono finiti dentro il preparato mentre si dinamizzava.

Altra riflessione. Quando lavi un recipiente, esegui sostanzialmente una diluizione korsakoviana. L'acqua della fontanella pubblica che metto nelle bottiglie (usate e lavate) di vetro, è in realtà un potente rimedio omeopatico?

Anonimo ha detto...

Essere umani: prospettive per il futuro


http://www.youtube.com/watch?v=it4P_dxhZlM&feature=relmfu

Saluti da Maria
Già! Quella! ;-)